Strutture: organizzazione e professionalità    

Documentazione costruita col committente
La documentazione del progetto è molto vasta per essere riportata; se ne rappresenta un' estratto. Le opere d'arte catalogate sono al momento circa 800.

Progetto Viaggio

La programmazione del viaggio si è svolta in Italia, diretta da noi col supporto di uno studio italiano che ha quindi a sua volta reimpostato il giro con un'agenzia indiana.
Sul fronte italiano è filato tutto liscio, conoscendo noi da tempo l'operatore turistico che ci ha assecondato nella progettazione di un viaggio che esula dalle normali rotte prefissate per i turisti occidentali.
La stesura del progetto è stata abbastanza lunga e faticosa.

Di che parliamo allora

ingrandimento
per un giro in città
Un'agenzia a Delhi con direttore che parla italiano ha provveduto a gestire l'intero viaggio.
Tale agenzia possiede delle agenzie locali nei punti del nostro passaggio; ci risulta ad es. che sono in possesso dei vauchers da presentare agli alberghi, che devono effettuare prenotazioni varie e incontrare le guide locali. Tutto questo trambusto, avendo già un accompagnatore, giustamente impostoci, che non era neppure in possesso del programma di viaggio serve a circondarci di un sacco di gente alla quale elargire in continuazione mance, quasi solo per il fatto di esserci.


Organizzazione - incompetenza e mance

ingrandimento
sovrappopolazione
Le mance ( vedi Strutture / il Mancia-Sutra) vanno date ovviamente sempre anche di fronte alla palese incompetenza; vale qualche esempio:

L'agenzia locale porta i vauchers in albergo forse senza saperli leggere e il nostro accompagnatore se ne guarda bene dal controllare; ne consegue una solenne confusione al momento di pagare i conti, che ovviamente risultano sempre a nostro svantaggio; non si è mai abbastanza all'erta, pur conoscendo la nostra natura di turisti occidentali da sfruttare; non siamo però quelli che lasciano correre.
Come noi portiamo i nostri vauchers dall'Italia non potrebbe l'accompagnatore ditribuire di volta in volta i vauchers ad ogni arrivo in hotel ? No, ci vuole una persona diversa per ogni hotel di arrivo !

ingrandimento
taxi in Mumbai
L'agenzia prenota il treno, per oltre 7 ore di viaggio, in modo che i posti siano i numeri 31, 34 e 43 e per giunta tutti in linea sul corridoio, mentre l'accompagnatore risulta essere dislocato in altro vagone; alla richiesta di far modificare i posti per unirli l'agente locale risponde insistendo che non si può perché non c'era più posto.
La nostra prenotazione (con conferma e pagamento) risale a un mese prima, ma durante il viaggio osserviamo famiglie e gruppetti che hanno i posti assegnati contigui, negli scompartimenti (non nel corridoio); ma quanti mesi prima hanno prenotato !?.
La presa in giro è lampante; cercano di rimediare dandosi da fare a caricare le valigie, solo, credo, per la mancia cha ritengono ovviamente meritata.
L'accompagnatore, di fronte al nostro disappunto, riesce ad unire i posti chiedendo cortesie ad altri viaggiatori singoli.

ingrandimento
taxi-tuktuk a Mumbai
Ad un tempio Jainista (collina di Palitana) non è stata trovata una guida locale ufficiale (cioè con la targhetta al collo) e ci viene accostata una persona che non si sa muovere; non sa dove si può fotografare o meno, quanto costa il permesso per foto (provocando discussioni inutili).
Al primo tempio ci fa scatenare contro le ire e le urla di una fanatica fedele perché vede le macchine fotografiche e ne nasce un diverbio fra noi e un loro prete cui non sembra vero prendersela con donne occidentali; la rabbia si accumula sempre più, ma non desistiamo e perdiamo oltre mezzora di tempo.
All'agenzia centrale rispondono che non ci sono guide perché oggi le guide della città devono superare un esame di stato (ma abbiamo visto varie guide fra la folla con badge al collo).
La nostra cosiddetta guida non conosce neppure il sentiero da percorrere, ci serviamo delle indicazioni di un custode dei templi.
A gita conclusa tale guida pretende la mancia, da noi negata (unico caso da noi applicato), e si mette quindi tra la nostra macchina e la strada finché provvede l'accompagnatore ad elargire la meritata mancia (colmo della schifezza!).


Due alberghi non sono stati confermati in tempo; non conosciamo i termini esatti, ma noi abbiamo confermato un mese prima e le agenzie locali hanno confermato agli ultimi giorni, con la conseguenza di avere alberghi lontani e non della stessa categoria come promesso (cioè sempre di 5 stelle), ma bensì uno di 3 stelle sporco da paura e uno senza stelle in cui abbiamo dormito vestiti, al freddo e che abbiamo abbandonato il giorno successivo, affamati e con l'intestino sconvolto, disposti a pagarne un altro di tasca nostra.

ingrandimento
passione per i colori
Caso senza parole: ultima sera; occorre andare all'aeroporto per tornare a casa; l'accompagnatore ha deciso di tornare a casa a sua volta qualche ora prima.
L'agenzia locale manda sul nostro pulmino una persona che non fa assolutamente niente tranne che pronunciare 2 parole due di fronte all'ingresso dell'aeroporto: ticket e passport; quindi se ne va lasciandoci al checkin da soli alle prese con la lingua indi-inglese o anglo-indi e con tutte le pastoie burocratiche che gli indiani si inventano da un aeroporto all'altro in nome della sicurezza.
Sfoderava un bel sorriso ma si è fatto inutilmente scarrozzare per un'ora e mezza ( + ritorno) sul nostro pulmino per l'aeroporto.

Analizzando questi pochi fatti ci viene da considerare che:

a inizio pagina Torna su