verso Bwindi Impenetrable National Park - 12 luglio 2013    

Da Ishasha arriviamo a Buhoma.
Nel cuore del Parco, con vista dai cottages sulla Bwindi Impenetrable Forest.
Nel pomeriggio ci incontriamo con la gente del posto, visitando i loro luoghi abitati.

Ai bordi della Foresta Impenetrabile

insegna del resort

Percorriamo verdi vallate, in gran parte coltivate.

Grandi distese di piantagioni di thé ammantano la zona.

Arriviamo al Gorilla Resort nel paesino di Buhoma.

Nel pomeriggio approfondiamo la nostra conoscenza della vita nella zona al limitare della foresta.






Arrivo alla Foresta Impenetrabile

ingrandimento
Piantagione di thé
ingrandimento
dal Gorilla resort
Attraversiamo una zona ricca di coltivazioni di thé e di banane; una fabbrica nella valle provvede a lavorare e confezionare il thé della zona.
Ne abbiamo fatto una notevole scorta per ricordarci dell'Uganda nella nostra colazione del mattino.

Prendiamo alloggio nei cottages a tenda coperta da tetto, nel Gorilla Resort.
Le balconate dei cottages sono aperte verso la Foresta Impenetrabile.
Domattina per il nostro trekking aggireremo la montagna che in foto appare sulla sinistra sullo sfondo, percorrendo un'ora di strada sballottante.



In giro lungo i bordi della Foresta

ingrandimento
in un villaggio
ingrandimento
i colori degli abbigliamenti
Nel pomeriggio accogliamo l'iniziativa delle agenzie di turismo locale per aumentare la nostra conoscenza della vita della popolazione locale.


Ci trasferiamo in villaggi nelle vicinanze, dove la gente è numerosa e non è chiaro cosa stia facendo.
Gli occhi degli abitanti sono insistentemente puntati su di noi, per cui evitiamo di rispondere con fotografie che in certi casi potrebbero sembrare irrispettose.


ingrandimento
Bananeti
Una guida del luogo si attiva coi suoi aiutanti per illustrarci l'importanza della banana nel sostentamento della gente del posto; vi sono più tipi di banane e la loro lavorazione conduce anche ( poteva mai essere diversamente ? ) alla produzione di un distillato, di cui ovviamente acquistiamo una bottiglietta (senza chiederci da dove arrivi la bottiglietta stessa; l'alcool disinfetta).
Interessante il modo con cui si prestano a mostrarci la lavorazione; si indovina facilmente che si sono attrezzati in vista del nostro arrivo.


ingrandimento
lo stregone
Siamo ospiti di una specie di stregone guaritore; il signore in questione illustra in francese la sua importante attività nel villaggio grazie alla sua approfondita e atavica conoscenza delle erbe.
Non esiste malattia non curabile; la fornitura di decotti e di utilizzi delle varie erbe fornisce prestazioni mediche che noi abbiamo recentemente raggiunto (questa è la conclusione della presentazione) col viagra.


Visita alla scuola del villaggio; un insegnante ci accoglie in uno stanzino dove le pareti sono ricoperte di promemoria, di calendari e di elenchi di nomi, a mo' di grande bacheca e ci illustra i programmi e l'attività della scuola; fra le materie insegnate trovo interessante la scelta della sociologia.
Ogni cosa in questa scuola lancia messaggi, da un unico mobiletto sgangherato in un angolo dell'ufficio ai banchi di scuola di una classe buia e dalle pareti imbrattate, visitata come esempio.
L'insegnate ci illustra l'importanza del sostegno esterno in quanto lo stato non sembra in grado di affrontare dignitosamente l'esuberante crescita della popolazione e la necessità di una adeguata istruzione.
La scuola si sviluppa su tre costruzioni, di cui una eretta coi aiuti esterni.



ingrandimento
mercatino pigmeo
Get the Flash Player to see this player.
Danza di Pigmei nella foresta
Fra i Pigmei; nei pressi di uno dei villaggi è imbandita una presentazione di vita dei pigmei, che poi non sono proprio piccoli come ci hanno fatto credere.

La guida li chiama Bushmen; e questi giustamente ci accolgono immersi nella boscaglia a circa 100 metri da una spaziosa radura in cui sorge il villaggio vicino.

Nel loro spazio si intravede una casupola a dimensioni di tenda canadese, che servirebbe a tutta una famiglia; su un albero una casetta simile viene adibita a difesa dalle fiere per i componenti la famiglia del cacciatore, quando questi è in missione.

In uno spiazzo tra gli alberi acquistiamo qualcosa da un mercatino assistito dalle donne e reso festoso da una danza improvvisata per noi turisti.


a inizio pagina Torna su